Il portale di riferimento sulla melagrana

La melagrana ha svariate proprietà benefiche per la salute; una delle più preziose è quella antitumorale, dovuta al contenuto di antocianine, punicalagine ed acido ellagico.

Gli scienziati dell’Università del Sud Carolina hanno riscontrato una correlazione proprio tra l’assunzione di acido ellagico – di cui la spremuta di melagrana è ricca – e la morte delle cellule cancerose.

Alcuni ricercatori israeliani ne hanno inoltre studiato il preziosissimo effetto preventivo verso questa terribile malattia.

In “Cancer chemoprevention by pomegranate: laboratory and clinical evidence” sono riportati i risultati di diversi studi in vitro ed in coltura, i quali hanno dimostrato che l’estratto di melograno inibisce selettivamente la crescita delle cellule tumorali nel seno, nella prostata, nel colon e nei polmoni.

Anche diversi studi eseguiti sui topi hanno messo in correlazione l’assunzione quotidiana di succo di melagrana e la riduzione dell’accrescimento e dello sviluppo delle cellule del cancro ai polmoni.

Riguardo il tumore al seno, nello specifico, è made in Italy uno studio condotto dall’Irccs “Fondazione Giovanni Pascale” di Napoli e dall’ “Istituto di Scienze dell’Alimentazione-Cnr” di Avellino, che ha confermato l’effetto contrastante il carcinoma alla mammella della melagrana.

L’efficacia del frutto nell’arrestare la crescita delle cellule tumorali è stata dimostrata anche in questo articolo di PubMed di Shirode, Kovvuru, Chittur, Henning, Heber e Reliene.

Sono andate nella stessa direzione le ricerche condotte nella State University of New York di Albany (Usa) e nella turca Anadolu University di Eskisehir, che hanno evidenzato come il succo di melagrana possa indurre l’apoptosi, ossia la morte delle cellule cancerogene, nel tumore al seno.

Gli effetti antitumorali della melagrana sono quindi diversi e il dottore spagnolo Gilberto E. Chéchile Toniolo li ha così riassunti: induce la morte delle cellule tumorali; arresta la crescita e la proliferazione delle stesse, mantenendo al contempo in salute le cellule antitumorali; rallenta le metastasi quando il tumore si è già manifestato.

Se una mela al giorno toglie il medico di torno, la melagrana (mangiata, o spremuta con lo spremitore iMelo) non è certo da meno!



Dallo shop iMelo


Pin It on Pinterest