Il portale di riferimento sulla melagrana

Oggi scopriamo le varie modalità per non sprecare neanche un chicco del frutto del melograno.
Spesso infatti possiamo trovarci con una grande scorta di melagrane, vediamo allora i vari tipi di conservazione di questo frutto.

A temperatura ambiente, la melagrana rimane in buone condizioni per circa sette giorni, in frigorifero, invece, la melagrana può essere conservata fino a un mese.

Una volta aperta la melagrana va consumata entro quattro giorni, poiché la polpa del frutto aperto tende a deteriorarsi rapidamente.

Inoltre si possono sgranare i frutti con l’apposito sgranatore e congelare i grani succosi in un contenitore ermetico, in questo modo i grani si potranno consumare comodamente entro 3 mesi dal congelamento.
I grani congelati potranno di volta in volta essere spremuti per creare ottimi succhi da gustare, ricordando i grandi benefici per la salute contenuti nel succo delle melagrane.
E non dimentichiamo i vari piatti in cui si rivela ottima l’aggiunta dei chicchi di questo frutto.

Il succo inoltre potrà servire per la creazione di cocktail, è possibile infatti ottenere un buon aperitivo per esempio mescolando il succo a una uguale quantità di prosecco.

Si possono inoltre creare delle gelatine e delle marmellate le cui ricette saranno presto disponibili su questo sito.

Sono davvero tante le modalità per ottenere tanti benefici dalle melagrane, sperimenta subito questi consigli per sfruttare al meglio le proprietà di questi frutti.



Dallo shop iMelo


Pin It on Pinterest