Melagrana contro i sintomi dell’anemia

anemia

L’anemia è una malattia dovuta ad una diminuzione del livello dei globuli rossi, sotto la soglia minima sufficiente a stare bene (soggettiva e dipendente da variabili come età e genere). Spesso si accompagna ad una scarsa concentrazione di emoglobina nel sangue.

L’emoglobina è la proteina, a base di ferro, che ha il fondamentale ruolo di far circolare l’ossigeno. Quando diminuisce sotto i livelli di guardia, quindi, tessuti e organi non sono ossigenati a sufficienza.

I disturbi più frequenti per chi soffre di tale malattia sono: vertigini, nausea, emicrania, fatica a respirare, palpitazioni, tremori.

Esistono diversi tipi di anemia, congenita o meno, e di conseguenza diverse cause. Alcune tra le più comuni sono: perdita di sangue dovuta a sanguinamento delle gengive o ciclo mestruale abbondante, allattamento, carenza di acido folico e di vitamine del gruppo B, ulcera, fumo.

Quando, come spesso accade, la causa scatenante è la carenza di ferro, si può intervenire con un regime alimentare ad hoc.

Bere quotidianamente spremuta di melagrana o mangiare il frutto è l’ideale per l’elevato contenuto di ferro presente nel frutto del melograno e soprattutto perché la sua percentuale di vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro stesso da parte dell’organismo.

Ciò aiuta sia a prevenire l’anemia che a alleviarne i sintomi. Noi di iMelo quindi non possiamo che consigliarvi di fare scorta di questo frutto dalle infinite proprietà benefiche scientificamente riconosciute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *