Melagrana: il frutto afrodisiaco

melagrana-afrodisiaca

L’unico frutto dell’amor è… la melagrana, non la banana! E le motivazioni sono molteplici.

In generale, per avere una vita sessuale più soddisfacente bisogna stare bene e avere un aspetto più sano. La melagrana è l’aiuto ideale perché ha un bassissimo apporto calorico (60 kcal ca. per 100 grammi) e nel contempo, essendo ricca di estrogeni, aiuta ad eliminare gli accumuli adiposi localizzati e la ritenzione idrica, contrastando gli odiatissimi cuscinetti di cellulite.

È un frutto ricco di vitamina A – che incrementa il livello di testosterone ed estrogeni nel sangue -, C  – che favorisce la produzione dell’ossitocina, l’ormone correlato al desiderio sessuale – ed Eutile a migliorare la fertilità -.
Essendo ricca di flavonoidi, inoltre, contrasta i radicali liberi, causa dell’invecchiamento cellulare, aiutando a preservare la tonicità della pelle (nonché a prevenirne macchie e acne) e la lucentezza dei capelli.

In cima alle cause del calo del desiderio ci sono stress, ansia e stanchezza. Ebbene, la melagrana aiuta a tenere sotto controllo lo stress, migliorando l’umore e anche la memoria, dando una sferzata di vitalità e di energia.

Per le donne non più giovanissime a incidere pesantemente sul calo della libido ci sono i disturbi legati alla menopausa, vampate di calore, sbalzi di umore e osteoporosi in primis. Diversi studi scientifici correlano positivamente consumo frequente di succo di melagrana e riduzione di questi sintomi fastidiosi, nonché rafforzamento muscolare e delle ossa.

E per i signori maschi? Il già citato studio condotto dai ricercatori della Queen Margaret University di Edimburgo ha provato come assumere succo di melagrana tutti i giorni contribuisca in sole due settimane a incrementare il livello di testosterone del 30%, senza l’effetto collaterale dell’aumento della pressione sanguigna (rischioso per la salute). Oltre a ciò bere spremuta di melagrana produce negli uomini un aumento dei peli della barba e un tono di voce più marcato.

Quindi cosa aspettate a iniziare subito a spremere melagrane? Cominciando oggi, se anche non potrete aspettarvi miracoli per il prossimo San Valentino, noterete i primi miglioramenti dopo appena due settimane quindi… vale la pena di fare subito la scorta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Siamo anche su Whatapp!