Le proprietà astringenti della melagrana

astringente

I benefici della melagrana sono noti sin dall’antichità.

Catone, ad esempio, ne elogiava le proprietà astringenti della radice. Proprietà di cui sono dotati anche i fiori, la corteccia e l’esocarpo (cioè la buccia), per l’elevato contenuto di tannini (circa il 28%, tra cui acido ellagico e gallico).

In Europa questo frutto venne diffuso dai Mori, che lo portarono in Spagna sia per adornare i loro giardini che come rimedio naturale contro le emorragie vaginali o intestinali.

La melagrana è pertanto un validissimo aiuto per le donne che soffrono di ipermenorrea (flusso troppo abbondante durante il ciclo mestruale), perché può alleviarne i sintomi, come dimostrato da uno studio scientifico iraniano.

Questo frutto è talmente prezioso per il nostro organismo che di esso non si butta via nulla. Con la scorza possiamo realizzare un ottimo decotto che contribuirà, per le sue proprietà astringenti, a prevenire anche disturbi fastidiosi come la dissenteria.

Se ci facciamo una spremuta, invece, otteniamo un succo che purifica l’intestino, prevenendo la formazione di depositi di cibo. Possiede inoltre virtù antielmintiche, cioè contro i vermi intestinali. Se tutto ciò non bastasse, è anche buonissimo!!! 😉

 

2 pensieri su “Le proprietà astringenti della melagrana

  1. Sonia damiani dice:

    Sono 4 giorni che lo bevo pur essendo regolare nell evacuare sto avendo problemi e mi dispiace, non ho modificato la mia dieta

    • iMelo dice:

      Buongiorno Sonia, le proprietà di qualunque alimento non è detto abbiano lo stesso effetto su tutti. Gli effetti di cui noi parliamo sono comunque scientificamente provati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.